Primo Piano
Crossfire
Film Joker
Box Office World
Premi & Festival
Trova Cinema
La Vetrina
In Sala
Scrivici
Cinema & Business
Vedi tutti i film in programmazione
Encanto
Resident Evil: Welcome to Raccoon City
Una Famiglia Mostruosa
Ghostbusters: Legacy
Annette
Guarda i Box Office



America: Al cinema nonostante la pandemia
Negli Usa stremati dal virus le sale rappresentano sfogo al grigiore quotidiano
Panorama colmato da piccole case, solo Warner tra i grandi schiera tutti i big

Wonder Woman dà speranza al cinema
Wonder Woman dà speranza al cinema

Le normative sull’emergenza dopo mesi assai problematici al momento non hanno fermato i numeri della pandemia,tuttavia con evidenza lapalissiana certificano via libera per qualunque divieto alla socialità che in misura notevole sta a significare anche comunicazione culturale e feedback di qualsivoglia origine artistica. Il cinema quale luogo di ritrovo,o tempio del moderno rituale che dispone all’immaginario,mediatore poetico tra uomini e infinito,quando la luce dello schermo fa rivelare l’innato desiderio di dialogo con azioni,idee di un mondo mai troppo esteso per non essere approfondito,resterà con enorme probabilità il soggetto più penalizzato. Contagiati dal suo fascino sappiamo che in tale fascia si troveranno molte più schiere di quelle peraltro esigue colpite in sala dal virus maligno,ma gli eventi non ammettono divagazioni e il fantasma del grande schermo come una figura Dickensiana fa trasparire messaggio di ampia portata. Presente e concreto pur se minimizzato mantiene intatta la sua entità perché nonostante in pochi ne parlino le proiezioni cinematografiche in sala non sono ferme ovunque lasciando sottilmente intendere che un giorno torneranno vicine. Esistono paesi in cui la protezione da covid pare in via di superamento come in oriente,mentre nella sfera occidentale si è assistito a piani diversi sul metodo di chiusura dei cinema che mettono in correlazione nelle specifiche giurisprudenze molti distinguo locali relativi al concetto di libertà individuale. Negli Stati Uniti il 2020 ha stabilito - 81,5% d’incassi rispetto alla stagione precedente. Dall’inizio e durante la pandemia le sale cinematografiche di fatto non sono mai rimaste chiuse completamente,e nonostante la scellerata confusione voluta dall’amministrazione Trump hanno in qualche maniera indicato una via possibilista alle visioni di cinema. Tra i film emersi nel caos epidemico,fruiti da un pubblico mai negazionista e prudente che in larga parte ha desiderato una valvola di sfogo all’insolita quotidianità,Tenet ($ 57.929.000) di Christopher Nolan e tra la fine d’anno e l’inizio 2021,The Croods – Una Nuova Era ($ 52.500.000) insieme a Wonder Woman 1984 ($ 43.600.000). Pur nel risalto di una corsa a traino frenato emerge Warner Bros. evidenziando forte convinzione distributiva sulla priorità della filiera theatrical in netta polemica con altri competitor più propensi verso destinazioni solo streaming. Tenet  e Wonder Woman 1984 rappresentano per il gruppo anche una sfida globale che in ogni caso fornisce dati discreti e sicuramente propiziatori per le proiezioni su grande schermo. La pellicola di Nolan su scala mondiale ha totalizzato $ 363.129.000 mentre il sequel,Wonder Woman 1984,nei computi parziali scrive $ 161.000.000. Attualmente la presenza del marchio continua al rialzo sul podio Usa con il live action Tom & Jerry ($ 14.110.000),Fino all’Ultimo Indizio ($ 13.000.000) interpretato dai Premi Oscar,Denzel Washington e Rami Malek e inoltre Judas and the Black Messiah ($ 4.000.000),premiato ai Golden Globes. Da ora queste produzioni insieme alle prossime uscite targate Warner saranno visibili prenotandole anche sul canale Hbo Max. La latitanza dei maggiori studios si è fatta comunque sentire,se qualcuno (Disney) preferisce dirottare i film in esclusiva su proprie piattaforme on demand oppure chiude nel cassetto prodotti ambiziosi in attesa di tempi migliori forse non calcola bene i rischi. Storie targate Marvel potrebbero giungere fuori tempo massimo perché il pubblico del dopo coronavirus per ipotetica supposizione non è detto che avrà la stessa empatia di quella sedimentata nell’ormai storico confine del 2019. I cinema hanno retto in questi mesi grazie soprattutto alla disponibilità delle case indipendenti,su tutte Open Road che ha trovato in Liam Neeson il testimonial più agguerrito interpretando,Honest Thief ($ 14.163.000) e The Marksman ($ 12.300.000). Universal dopo i buoni risultati ottenuti con il cartoon Croods 2 entra nel vivo con molte produzioni. In una sorta di ventaglio strategico disposto con la consociata Focus sta pensando al domani anche in chiave Oscar,ai quali non bisognerà arrivare impreparati. Gli occhi sono ora puntati sul ritorno di Tom Hanks, News of the World – Notizie dal Mondo ($ 12.000.000) diretto da Paul Greengrass,Land ($ 2.100.000) e soprattutto Una Donna Promettente ($ 5.250.000) della sorprendete regista d’esordio,l’attrice Emerald Fennell. Il cinema in sala va avanti senza stop.

1 marzo 2021