Primo Piano
Crossfire
Film Joker
Box Office World
Premi & Festival
Trova Cinema
La Vetrina
In Sala
Scrivici
Cinema & Business
Vedi tutti i film in programmazione
Forever Young
The Woman King
Riunione di Famiglia Non Sposate le Mie Figlie 3
Una Notte Violenta e Silenziosa
One Piece Film: Red
Bones and All
Una Mamma Contro G. W. Bush
The Menu
Guarda i Box Office



Cinema: Pubblico a macchia di leopardo
Riprende la distribuzione globale, come aumenta la voglia di grande schermo
Tra Europa e Usa vediamo le differenze mentre in Italia stenta la ripresa

Trascorse alcune settimane dalla ripresa cinematografica in molti paesi viene il momento di un’analisi comparata che determini non tanto le cifre consuete del box office ma quanto le varie pellicole possano far comprendere lo stato della ripartenza. La misura del confronto sarà di ausilio perché a distanza di oltre un anno è ricominciata la distribuzione contemporanea,globale,di film franchising che certamente danno nei vari paesi la temperatura variabile e il desiderio di cinema più o meno pronunciati. Il nostro campionamento prende in esame Crudelia e The Conjuring - Per Ordine del Diavolo,che tra maggio e giugno hanno avuto un esordio internazionale. Negli Stati Uniti vivranno un lancio in doppia finestra,infatti come è accaduto per altre recenti produzioni saranno sostenute sia dalla visione theatrical che da quella on demand-streaming. Vedremo in seguito il modo in cui l’impatto delle novità sul grande schermo Usa sia stato capace di stabilire un cauto ma reale ottimismo. Cominciamo in Europa,partiamo dall’Italia dove l’arrivo del film Disney con Emma Stone,Crudelia in cinque giorni ha segnato oltre 500 mila euro che vogliono dire la miglior prestazione settimanale dalle riaperture. Distribuito capillarmente sul territorio nazionale avrà una media per ciascun cinema pari a 123 spettatori. Siamo lontani dai numeri anche minimi che solitamente in questo periodo fino al 2019 sorreggevano l’arrivo in sala di un top film (300/400 a schermo). All’inizio di giugno andrà meglio l’avvio di The Conjuring - Per Ordine del Diavolo che alla luce di € 785.000 mette a segno una media per sala di 270 biglietti. Attualmente Crudelia totalizza 1 milione e 870 mila euro (277.848 biglietti) mentre il terzo episodio sui coniugi Warren arriva quota 1 milione e 696 mila euro (243.340 biglietti). Questi titoli in Spagna attraverso la lettura dell’afflusso mostrano un cammino un po’ diverso. La commedia nera Disney in partenza scriveva una media per ogni schermo quasi simile a quella italiana con 136 biglietti e un incasso pari a € 666.000 mentre The Conjuring 3,sette giorni dopo alza decisamente il rating portando la media a quasi 500 persone totalizzando € 1.526.000. In questa settimana Crudelia totalizza score portandosi a € 2.986.966 e l’altro si ferma a € 3.911.513 evidenziando che a parità temporale di programmazione nel paese iberico la voglia di cinema sta aumentando passo dopo passo. In Francia The Conjuring - Per Ordine del Diavolo (Crudelia è previsto nell’ultimo weekend di giugno) nei primi dieci giorni verrà visto da 998.000 spettatori. Decisamente alto il riferimento anche se sotto ai record transalpini pre-covid. Osservando sempre con la modalità delle medie per sala che offrono un’omogenea idea di rappresentazione ovunque,la produzione targata Warner fa risaltare un notevole balzo di cifre rispetto ai paesi esaminati in precedenza con 1285 biglietti registrati nell’intero territorio francese mentre spicca a 2751 per ognuna se consideriamo le visioni a Parigi. Molto buoni i risultati in Gran Bretagna di Crudelia (£ 7.024.010) e The Conjuring 3 (£ 7.726.651) ma qui fin dal giorno delle riaperture (17 maggio) domina Peter Rabbit 2 - Un Birbante in Fuga che ora totalizza 15.288.119 sterline. La pellicola family riempirà i pomeriggi e seppur limitata da orari serali ancora nel controllo emergenziale stabilisce nei primi sette giorni un’eccellente media intorno a 1400 biglietti cadauno schermo. Tornando nel continente americano Crudelia e The Conjuring 3 rispettivamente portano in cassa $ 64.735.802 e $ 53.601.284. Questi numeri in altri tempi sarebbero stati la base di un quasi flop,se però li sommiamo alle richieste online sicuramente andremo incontro a ricavi ben maggiori ma sono gli strascichi di un periodo speriamo in fase di superamento. Ciò che determina distensione e prospettiva marcata è invece il successo pieno di A Quiet Place II che in breve ha registrato $ 125.259.178. Il thriller,sequel di A Quiet Place – Un Posto Tranquillo che nel 2018 incassò 188 milioni di dollari,indica che il film goduto in sala continuerà a magnetizzare il pubblico e in questo caso la visione é prerogativa esclusiva del grande schermo,soltanto a luglio verrà presentato nel servizio streaming di Paramount. I dati ci offrono in differenti latitudini la mappa di un nuovo inizio a macchia di leopardo. Quello che preoccupa,come avviene in Italia,non è tanto la difficoltà psicologica del ritorno al cinema ma il definibile impasse incalzato da una crisi economica sempre più distinta. Un profilo recessivo che nasce anche da altre concause,le cui origini non possono essere rimandate ma le vedremo più avanti.

23 giugno 2021