Primo Piano
Crossfire
Film Joker
Box Office World
Premi & Festival
Trova Cinema
La Vetrina
In Sala
Scrivici
GIUGNO 2019
TOP
DOWN

Vuoi consultare i Film Joker dei mesi precedenti?
Scegli il mese e clicca su Vai

Il Meglio e il Peggio del Mese
PALLOTTOLE IN LIBERTA’ di Pierre Salvadori
Sceneggiatura di Pierre Salvadori,Benjamin Charbit,Benoît Graffin

Con Adèle Haenel,Pio Marmaï,Audrey Tautou,Damien Bonnard

Ci sono modi per attualizzare,rendere proponibile la commedia in modo ammirevole e spumeggiante. Uno di questi ce lo fa vedere En Libertè!,nel titolo originale,riesce a riformare la gamma dei sentimenti e della più genuina,intelligente rivisitazione degli stilismi sia cinematografici che letterari al di fuori di canoni prevedibili. Dobbiamo dar atto come nella pellicola l’inno alla libera espressione diviene un fattore di estrema fluidità,una specie d’evocazione resa esplicita in ogni contrappunto. Tutto ciò sarebbe stato ininfluente se le sue caratteristiche tendenti alla difformità capitolare di sapore anticonvenzionale,alla proposizione di personaggi molto adatti nel modellare i canoni rigenerativi di un racconto fossero rimasti nel manierismo o nelle velleità del colore senza far percepire quel grado suscettibile di partecipazione spontanea alle vicende. Invece il film risulterà una gradita sorpresa non solo per coloro che vogliono l’intrattenimento tout court ma anche per chi voglia amare qualcosa di travolgente passando per le strade non tortuose della mente mentre conducono ai confini di uno spettacolo proficuo e intelligente. Una storia che s’immerge nella commedia e nel medesimo istante fa incursione nel dramma,nella crime story come pure nel romantico. Tuttavia la trattazione e la mescolanza dei generi saranno frutto di un’ottima conoscenza dei fondamenti di ognuno arrivando a compenetrarne con sottigliezza assonanze culturali e risvolti taglienti costruiti fuori da versioni retoriche. Basandosi su uno sviluppo che possiede quindi una forte sensibilità cinefila rimette in discussione la legittimità di una prassi sovente in uso tra i personaggi costruiti nelle pagine scritte,di provenienza letteraria oppure di quelli della vita reale raccontati dalle cronache quotidiane. Quali verità si rappresentano nelle interrelazioni con gli altri e cosa si cela dietro una storia ufficiale a misura di eroismo? L’amore per le imprese suggestiona quanto l’impresa dell’amore ma è l’ispirata elaborazione romanzesca nelle menti a cambiare la stretta connessione con l’oggettività del reale. C’è un fiorire di pathos che costruisce un piano visionario adattabile per opportunismo e nuova volontà di esegesi alla rivisitazione degli episodi trascorsi in senso mitico,così nasce la leggenda. Costituirà un passaggio efficacissimo nel cinema che mentre narra il traslato e la rappresentazione epica di una verità si adatta nelle maschere,quali catalizzatici di una doppia e segreta mansione della personalità,per contrastare gli attecchiti nessi con l’insincerità di un accadimento. In questo passaggio la dicotomia tra presunta purezza di una bugia e il desiderio di ricostruire il legame verace con sentimenti, persone e fatti,trova nel film un dinamismo spumeggiante. Alla maniera già sperimentata da François Ozon in Nella Casa,dove con proprietà e derivazioni tipiche della letteratura venivano collaudate possibilità descrittive che s’imponevano per originale vicinanza con i casi della vita,ora Salvadori giocando sui relativismi imposti da cuore e ragioni di stato avvia una sciarada intrigante e fa pensare attraverso le conseguenze di un effetto domino. Una giovane poliziotta vedova da diversi anni di un collega caduto sul lavoro,Jean Santi,considerato esempio e icona per la collettività,purtroppo viene a sapere di un’esistenza del marito poco rassicurante quanto nascosta nell’ombra. Cadono certezze,ma ancor più saprà che un innocente per causa di Jean sta trascorrendo una lunga condanna in prigione. Il senso di colpa attecchisce nella donna,lo attende all’uscita dal carcere ma l’uomo è in preda alla follia anche per l’ingiustizia patita. Nello stesso momento lo aspetta un’altra,la strana e romantica Agnés,che pensa di non essere all’altezza delle sue nuove aspettative da uomo libero. Solo qualche spunto per inquadrare,ma la pellicola avrà tanti numeri e sorprese per conquistare.