Primo Piano
Crossfire
Film Joker
Box Office World
Premi & Festival
Trova Cinema
La Vetrina
In Sala
Scrivici
Vedi tutti i film in programmazione
Drive My Car
Tre Piani
Space Jam – New Legends
Dune
Paw Patrol – Il Film
Escape Room – Gioco Mortale
News
Dopo Venezia fari puntati sul Festival di Toronto

Alla 78° Mostra del Cinema vince L'Événement di Audrey Diwan

A Toronto premiati Kenneth Branagh, Julia Doucurnau e Denis Villeneuve


Tutti i vincitori sono su Premi & Festival


Ottimo esordio per il film di Denis Villeneuve


Dune: Per ribaltare il settembre nero dei cinema


   Leggi il report e scopri i più visti al 19 settembre su Box Office World




Old: Mistery sulla spiaggia. M.Night Shyamalan e il rebus cinefilo


Falling: La storia di un padre padrone col figlio gay

Gli articoli li troverai su FilmJoker




La Palma d'Oro che ha spiazzato Moretti

Titane mette al tappeto non solo il regista sconfitto

Leggi tutto su Crossfire

https://www.cinemaecritica.net/index.php/it/Premi-Festival/29/Festival-di-Venezia/3103/50

Marvel: Si volta pagina
Dopo Black Widow e risultati al ribasso si pensa al mutamento del fantasy
Qualità con l’arrivo di grandi autori, la regista Premio Oscar firma Eternals

Da Scarlett Johansson a Angelina Jolie:Marvel si rinnova
Da Scarlett Johansson a Angelina Jolie:Marvel si rinnova
Le aspettative sono state molte per Black Widow,atteso film dell’universo Marvel,che a causa di svariati fattori rappresenta una combinazione d’interrogativi dai quali dedurre risposte sul futuro dei cinecomic. Il film si è trasformato in osservato speciale sin da quando più di un anno fa ne fu sospesa la distribuzione a causa dell’emergenza sanitaria,mentre il lancio nelle sale dopo un periodo così negativo lo nomina test d’eccezione per capire in quale misura il pubblico offra segnali di effettiva ripresa sul grande schermo. Un riavvicinamento da non limitare soltanto al settore economico ma a tutto un ventaglio di sfondi dettato dall’imprevedibilità delle varianti sociali che potrebbero far mutare gusti agli spettator. Eventualità peraltro favorite dalla capillare distribuzione negli angoli più remoti del globo nei quali Marvel Disney hanno sempre tratto beneficio per l’eterogeneo metabolismo dei loro prodotti. Elementi distonici avrebbero facoltà nel prossimo futuro di mettere in allerta le strategie dei marchi,intanto le cifre mostrano una chiara lettura nel presente. Il budget di Black Widow all’inizio 2020 veniva stimato 200 milioni di dollari (comprende marketing internazionale) e per solito da tali preventivi si attende un ritorno d’incassi sopra il miliardo ma purtroppo il periodo critico sta gettando alle ortiche qualunque ottimismo consolidato. Il film nel mercato interno Usa ha rastrellato 180 milioni a cui andrà sommato quello mondiale che vale 190 milioni per un totale di 370 milioni di dollari. Numeri alla mano la pellicola nonostante scriva il terzo miglior incasso statunitense nel mondo evidenzia il forte arretramento di un film Marvel soprattutto all’estero come non si era mai registrato e per nulla compensato dalle visioni streaming. Pensiamo non si tratti di soli effetti pandemici ma di un male oscuro interno alla sceneggiatura che si sedimenta nei capitoli della storia. Per la stesa protagonista,Scarlett Johansson,la vicenda non sfavillante andrà a imporsi quale pietra miliare dell’evanescenza. Descrive nella sua carriera l’incidente più brutto (in senso figurato) da quando bambina cadde rovinosamente dal cavallo Pilgrim nel film L'Uomo che Sussurrava ai Cavalli,senza però riavere neanche un grammo di redenzione. Anche le ultime puntate degli Avengers & Co,seppur valorizzate da risultati stratosferici avevano accelerato la saturazione,impudentemente svuotate dall’importanza metanarrativa che all’esordio costruiva una differenza nei personaggi. I supereroi risulteranno così figure depotenziate a tutto vantaggio di palinsesti adattati alla palingenesi di una grande vetrina,estremo culto del franchising da turismo commerciale. La revisione critica sotto alcuni profili sarebbe già entrata nella stanza dei bottoni con l’accettazione di una rinnovata area tecnico artistica che restituisca smalto alle produzioni perché Marvel non può prescindere dai versanti originali. Se da un lato continuerà il piano industriale con,Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli,fantasy che scommette soprattutto sul mercato cinese,l’unico territorio dove attualmente si possono segnare i numeri più alti. Anche se al momento ci sono difficoltà da superare perché il Governo della Cina non ha ancora approvato la distribuzione della pellicola nel paese. Mentre a fine anno,Spider-Man: No Way Home,riproporrà una carrellata di celebri personaggi intorno a Peter Parker. Dall’altra parte si sta delineando attenta valutazione dei contenuti,Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia,rivedrà al comando uno dei più talentuosi registi,Sam Raimi. Un ritorno a casa Marvel nel nome di un autore che ha firmato tra i migliori cinecomic della storia puntando sulla qualità quale valore inalienabile. Come un team che si prefigge obiettivi massimi,supremazia editoriale,servono guide carismatiche e la novità sorprendente,un vero acquisto da svolta è la collaborazione con il Premio Oscar,Chloé Zhao. La regista di Nomadland dipinge visioni intimiste e poetiche assai legate al lessico della vita,questa propensione alternativa sarà un esame molto interessante quando dovrà rendere espressivo l’affresco di Eternals. Il fantasy diviene una prova,il sapore di una sfida che apre a scenari e stili di cambiamento,sia per la pluripremiata regista,sia per il fiuto cruciale di uno Studios quanto mai alieno alla parola crisi.
Franco Ferri