Primo Piano
Crossfire
Film Joker
Box Office World
Premi & Festival
Trova Cinema
La Vetrina
In Sala
Scrivici
Cinema & Business
Vedi tutti i film in programmazione
Crawl Intrappolati
Guarda i Box Office



Una stagione animata
I Cartoon guidano l’aumento degli spettatori nella stagione 2015/16
Una classifica a doppia faccia in cui il cinema italiano mostra la corda

I primi quattro mesi che certificano la stagione cinematografica 2015/16 sono indicatori molto positivi sull’andamento delle presenze al cinema. Viene confermato e rafforzato il fattore tendenziale che già  mostrava il segno più nella prima parte del 2015,periodo in cui il dato percentuale ha avuto una risalita di spettatori pari al 8%. Il segmento da agosto a novembre risulterà molto importante verso un’ulteriore impennata di presenze che andranno ad irrobustire il grafico di tutti i cinema. La solidità del quadrimestre viene di fatto presa in carico da due produzioni animate,Inside Out di Disney Pixar e Minions della scuderia DreamWorks che hanno sommato oltre 7 milioni e 600 mila biglietti venduti,rappresentando da sole il 49% tra tutti i film meglio piazzati nella top dieci stagionale (tabella a lato). Questi film a cartoni animati,ma dovremmo citare anche Hotel Transylvania 2 seppur con numeri diversi,fanno resuscitare in prima analisi un potenziale di profondità che pareva scomparso in Italia. Sono riusciti a riattivare il feeling con tutti i target ottenendo un consenso senza riserve come non accade di frequente ad altri blockbuster,al contrario spesso in frenata e controtendenza rispetto all’orientamento del pubblico internazionale. I cartoon si sono rivelati un genere ecumenico in tempo di crisi,possiamo definirli la locomotiva se non un leitmotiv ma non va dimenticato che l’aumento di presenze e incassi purtroppo non risulta generalizzato e spalmato su altri titoli. E’ un aspetto significativo,una tendenza affine che ereditiamo dalla classifica dei primi otto mesi dalla quale emergono ragioni del balzo in avanti determinate soprattutto dalla forte concentrazione in tre,quattro titoli sui 20 milioni di euro all’inizio del 2015. Attualmente grazie a Inside Out e Minions gli introiti supereranno il traguardo dei 90 milioni di euro calcolando i dieci della chart,a ciò d’inverso non hanno offerto contributo le produzioni italiane. Nell’agosto-novembre 2014 si trovavano tre film (Andiamo a Quel Paese,Il Giovane Favoloso,La Scuola più Bella del Mondo),oggi quattro mesi consegnano un solo titolo in decima piazza (Suburra). La statistica evidenzia un affanno che era in atto già nei primi passi del 2015,a fronte di un numero molto copioso di film distribuiti in sala sta diventando patologica una certa disaffezione del pubblico soprattutto per commediole di scadente qualità cui le distribuzioni riversavano grande fiducia. Un anno fa viaggiava in testa un film d’autore,Interstellar di Christopher Nolan con incasso a € 8.483.962 e 1.262.219 presenze,secondo il rilevamento Cinetel. Adesso per trovare una pellicola omologa arriveremo al sesto posto con Sopravvissuto – The Martian di Ridley Scott preferito da 1.154.860 paganti e un guadagno di € 7.150.191. In ascesa Spectre con un dato ancora provvisorio (€ 11.286.258) che dovrebbe consolidare il terzo posto almeno fino all’avvento dei film natalizi,stabilizzando un trend leggermente inferiore a quello di Skyfall nel novembre 2012. In tema di confronti anche Hunger Games – Il Canto della Rivolta Parte 2 vedrà una piccola riduzione sul precedente episodio dell’anno scorso (€ 5.148.557). A questo punto si accettano scommesse su quale sarà la prossima animazione che sbancherà al box office italiano ?
29 novembre 2015